logo

a Parma dal 12-01-13 al 29-12-13 :

 Storie della prima Parma. Etruschi, Galli, Romani: le origini della città alla luce delle nuove scoperte archeologiche

 Illustrazione delle scoperte archeologiche effettuate nel suo territorio nell'ultimo decennio

Parma, Museo Archeologico Nazionale , Piazza della Pilotta, Parma, (Parma) [vai alla mappa]

martedì - venerdì: ore 9,00-17,00 / sabato, domeniche e festivi: ore 12,30-19,30 (la biglietteria

Le fonti antiche raccontano che Parma, fondata come colonia romana nel 183 a.C., sorgeva su un territorio appartenuto prima agli Etruschi e poi ai Galli.  Sorta su un sito che alla disponibilità d’acqua e terreno abitabile aggiungeva la posizione favorevolissima (lungo antichissime vie commerciali che attraversavano la regione emiliana), Parma è pertanto una città nata più volte.
Per questo la mostra "Storia della prima Parma" parla nel titolo proprio di ‘storie’, alludendo a momenti di sviluppo della città che nel tempo hanno avuto caratterizzazioni diverse, determinando vere e proprie soluzioni di continuità e nuovi ‘inizi’ della sua vicenda storica.


Illustrando le scoperte archeologiche effettuate nel suo territorio nell'ultimo decennio, i  curatori della mostra, Daniela Locatelli (Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna), Luigi Malnati (Direttore Generale per le Antichità) e Daniele F. Maras (Sapienza Università di Roma), riescono a disegnare - e ridisegnare - il quadro storico finora noto per le fasi più antiche della città.
Queste indagini, finora inedite, riportano alla ribalta il ruolo di Parma  in epoca preromana nell’ambito della regione emiliana occidentale, da sempre ‘terra di confine’ posta tra l’Etruria propria e e le culture dell’Italia settentrionale (Veneti, Liguri, cultura di Golasecca), nonché punto di passaggio obbligato per le comunicazioni con i Celti d’Oltralpe.
.
Grazie a un esemplare incontro tra i dati archeologici e le fonti letterarie (che in futuro avrà eco anche nei libri di scuola), viene così pienamente confermato il resoconto dello storico latino Tito Livio, che ricorda come “a Modena e a Parma furono fondate colonie di cittadini Romani, nel territorio che poco prima era stato dei (Galli) Boi, e prima ancora degli Etruschi”.


Fonte: MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Evento organizzato da: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per le Antichità e Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna

Contatto: Contatto per Storie della prima Parma. Etrusc 0521233718

Sito web:

Locandina o altro allegato:

Note:

Segnalato da: Leox

[torna a inizio pagina]