logo

a Verderio Inferiore il 16-02-13:

 Paolo Saporiti + Jolanda

 Live

Arci Pintupi, Via Aldo Moro 29, Verderio Inferiore, (Lecco) [vai alla mappa]

21.30

Ingresso libero

Sabato 16 febbraio, ore 21.30

Ingresso con tessera Arci

Paolo Saporiti, autore milanese, considerato tra i maggiori talenti del Songwriting italiano, presenta il suo ultimo album “L’ultimo ricatto” pubblicato da OrangeHomeRecords.
Nella sua musica domina l’attenzione per i dettagli e la profondità dei testi.
La sua voce calda, graffiante ed evocativa, che s’interseca perfettamente con i melodici arpeggi costruiti dalla chitarra baritona acustica, lo porta al quarto disco solista, punto cardine e di svolta del suo percorso artistico.

“L’ultimo ricatto”  è il lavoro di un cantautore che, devoto al sacro verbo del folk in tutte le sue forme più nobili, da quella inglese a quella americana, dagli anni ‘70 ad oggi, a partire dalla scelta di ottenere dalle registrazioni quel suono caldo e personale, affidato alle sapienti mani del coproduttore dell’album e recording engineer Raffaele Abbate, al suo studio sui colli genovesi, lontano dalla città e dai suoi rumori.
Decide poi di mettere alle prova le proprie canzoni e nel farlo, le sottopone all’indole di un grande dissidente dei suoni come Xabier Iriondo (Uncode Duello, Afterhours) che arrangia il disco iniettando la scrittura meditativa ed altamente emozionale di stimoli avant.

L’ultimo ricatto” è di fatto è un disco folk ma potrebbe quasi essere scambiato per un album di sperimentazione metropolitano.
La personalissima voce di Saporiti, insieme alla chitarra e talvolta al banjo e al piano, guida dodici bozzetti acustici, fra i migliori scritti fino ad oggi dal cantautore, che si scontrano con le implosioni noise (l’elettrica di Iriondo), i tremori elettronici (il cello di Zeno Gabaglio), i sax inquieti (Stefano Ferrian) e i nervosismi ritmici (la batteria di Cristiano Calcagnile).
Il tutto va a formare un percorso irto di sorprese e cambi di scenario, tra crescendo brevilinei e marcette che disperdono materia nell’aria, mentre le canzoni riportano la biografia ad un livello universale in quel gesto di coraggio e disaccordo con lo stato delle cose che sta dietro la scelta di smettere di subire. Perché è solo così che l’Uomo trova se stesso: passando da “L’ultimo ricatto” al primo gesto di vera libertà.
La precedente uscita discografica, “Alone”, è stata arrangiata da Teho Teardo, acclamato compositore di colonne sonore per cinema che nel 2009 ha vinto il David di Donatello per il “Il Divo”. Tra i brani dello splendido album targato Universal Classic c’è “Rotten Flowers” vincitore del premio Eiff come miglior videoclip del 2010 (regia di Virgilio Villoresi).

http://www.paolosaporiti.com

_______________________________________________________

Jolanda è una musicista e storyteller italiana. I suoi tour l’hanno portata negli scorsi anni a solcare i palchi di tutta Europa e Stati Uniti. La critica straniera e italiana ha definito la sua musica avant-garde, arcana, oltre gli stili, evocativa.
Le canzoni di Jolanda parlano di viaggi nell’inconscio, di astronauti senza sonno, di riflessi nello specchio, di bambini senza volto, di ombre, di ricordi in parata, di incubi e di fantasmi.

http://www.jjolanda.com
 

Evento organizzato da: Arci Pintupi

Sito web: http://arcipintupi.wordpress.com/

Locandina o altro allegato:

Note:

Segnalato da: gabrinver

[torna a inizio pagina]