logo

a Roma dal 19-02-13 al 02-06-13 :

 Il fascino discreto dell'oggetto. La natura morta delle collezioni della Galleria nazionale d'arte moderna 1910-1950.

 Esposizione di circa circa 150 fra dipinti,disegni, stampe databili fra il 1910 e il 1950

Roma, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea , Viale delle Belle Arti n. 131, Roma, (Roma) [vai alla mappa]

10.30 – 19.30 (ultimo ingresso 18.45)

Dal 19 febbraio sarà aperta al pubblico la mostra Il fascino discreto dell'oggetto. La natura morta delle collezioni della Galleria nazionale d'arte moderna 1910-1950. Delle oltre 300 opere che il museo possiede su questo soggetto, ne sono state scelte circa 150 fra dipinti,disegni, stampe databili fra il 1910 e il 1950.

La mostra, che abbraccia la prima metà del Novecento, focalizza l'attenzione proprio sugli esemplari meno noti anche se di qualità comunque alta. Per questo motivo sono escluse dalla mostra le opere che il pubblico incontra nell'attuale percorso museale. Non mancano comunque i protagonisti, da De Chirico a Manzù, e un posto speciale è riservato a coloro che della natura morta hanno fatto un cavallo di battaglia come Morandi, De Pisis e Pirandello.






Fonte: MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Evento organizzato da: Galleria nazionale d'arte moderna Roma

Contatto: Contatto per Il fascino discreto dell'oggetto 06 322981

Sito web:

Locandina o altro allegato:

Note:

Segnalato da: Leox

[torna a inizio pagina]