logo

a Malgrate dal 05-05-12 al 19-05-12 :

 L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà

 Mostra Documentaria Itinerante di Ignazio Silone nel mondo

Quadreria di Malgrate, Via San Dionigi, Malgrate, (Lecco) [vai alla mappa]

da lunedì a venerdì dalle 17 alle 19 - sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19,30

Ingresso libero

Malgrate 5 – 19 maggio 2012

Mostra Itinerante di Ignazio Silone nel mondo: “L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà”

Quadreria Bovara Reina (Via San Dionigi 8/10)

 

Il Comune di Malgrate, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Il Melabò” e il contributo della Regione Lombardia e dell’ACEL, organizza dal 5 al 19 maggio 2012 nella Quadreria Bovara Reina di Malgrate, la Mostra Itinerante di Ignazio Silone nel mondo:L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà - L'uomo, lo scrittore, l'intellettuale" dedicata a uno dei più grandi scrittori della letteratura europea del Novecento autore di libri come Fontamara, La volpe e le camelie, Vino e pane, Severina, Uscita di sicurezza, Una manciata di more.

L’inaugurazione della mostra, con la partecipazione, accanto alle autorità regionali, provinciali e cittadine, del sindaco e dell’assessore alla cultura del Comune di Pescina, è prevista per sabato 5 maggio alle ore 17 nella Quadreria di via San Dionigi, seguita, alle ore 18 nella Sala Consiliare del Comune di Malgrate, dallo spettacolo «Puccini e le “more” di Silone - Viaggio poetico-musicale tra “soavi fanciulle” e coraggiose eroine» ideato dall’associazione Melabò. Lo spettacolo, con gli attori Gianfranco Scotti e Ancilla Oggioni, il soprano Daniela De Francesco, il tenore Giuseppe Riveras e il pianista Michele Santomassimo, proporrà un suggestivo confronto tra la donna nell'opera letteraria di Ignazio Silone e la donna nell'opera lirica di Giacomo Puccini.

Poi, domenica 6 maggio alle ore 16, l’associazione Mikrokosmos, nell’ambito della rassegna “Riflessi d’arte”, proporrà un concerto nella Sala Consiliare del Comune di Malgrate seguito, alle ore 17, da una visita guidata alla mostra di Silone. Di scena, il duo Fabio Furia (bandoneon) e Marcello Melis (pianoforte) con pagine di Piazzolla, Villoldo e Gardel.

La mostra, promossa dal Centro Studi Ignazio Silone di Pescina (città natale di Silone) e dall'Archivio di Stato dell'Aquila, gode dell’alto patronato del Presidente della Repubblica ed è approdata a Malgrate, quarta tappa italiana dopo Roma, Assisi e Bologna, grazie all’interessamento del critico letterario Giuseppe Leone direttore artistico del Melabò e studioso siloniano. La mostra sarà poi a Zurigo, Budapest, Berlino, Varsavia, Mosca, San Pietroburgo, Praga, Washington e Shangai.

La mostra “L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà” si propone di creare momenti di riflessione e dibattito sulle tematiche sollevate dalle opere e dalle esperienze personali di Silone: dalla corrispondenza che intraprese con i più noti personaggi del tempo ai suoi libri; dall’esperienza della missione spagnola all’esilio; dagli approfondimenti sulle dittature europee degli anni Venti e Trenta alle meditazioni sulle democrazie occidentali e sulla necessità dell’Europa Unita.

La mostra rimarrà aperta al pubblico dal 5 al 19 maggio: da lunedì a venerdì dalle 17 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19,30. Visite guidate per le scuole su prenotazione ai numeri: 346-3666496; 347-6276272.

Ingresso libero a tutta la manifestazione.

Evento organizzato da: Comune di Malgrate e Associazione Culturale "Il Melabò"

Contatto: Il Melabò Associazione culturale 347-6276272 info@ilmelabo.it

Sito web: www.ilmelabo.it

Locandina o altro allegato: link all' allegato

Note:

Segnalato da: ilmelabo

[torna a inizio pagina]